Posted by on 4 Dic, 2017 in Recensioni | 0 commenti

Condividi!

Copertina de Il demone di carta, di Luigi Milani (Graphe.it)

“Alessio Notte non era più lui, da quando Erica l’aveva lasciato.
«Gli occhi dell’amore spesso non riescono a riprodurre una visione oggettiva della realtà» gli aveva spiegato la psicologa alle cui cure l’aveva affidato il Tribunale pochi mesi prima. Alessio si era cacciato in grossi guai, per non essersi arreso all’evidenza di una relazione ormai morta e sepolta.”

 

Il demone di carta è un racconto breve di Luigi Milani che tocca da vicino i temi legati all’ossessione, all’amore malato e al sogno, e si lega strettamente al mondo del fumetto grazie alla particolare ambientazione.

Protagonista della storia è Alessio Notte, un uomo lasciato dalla sua ragazza e che in conseguenza di ciò è caduto nel baratro della depressione. Non riesce ad accettare e somatizzare la situazione. Ai suoi occhi, l’ex-fidanzata Erica le è stata portata via da un ometto insignificante che non la merita e, per questo, Alessio continua a ossessionarla e a ossessionarsi, rimanendo bloccato in un circolo vizioso mentale che fa precipitare la sua vita.

Dopo essere stato denunciato come stalker e sottoposto a misure restrittive da parte del Tribunale, Alessio riprende infine a lavorare presso la Distortion, studio d’animazione della Capitale.

Qui il protagonista incontra Hugo Voss, disegnatore di fumetti e di mondi fantastici dall’indole decisamente particolare e dalla “sniffata facile”, e il dramma prende una svolta decisiva.

Voss, creatore di fumetti epic-fantasy ricchi di demoni sanguinari, è infatti completamente coinvolto dai propri sogni. Per Voss le creature che disegna sono tanto vivide e reali che si convince quasi della loro esistenza.

Tutto ciò stravolge il già precario equilibrio di Alessio, il quale, preda costante dell’ossessione per la sua “ex” e influenzato da Hugo, inizia a sognare in modo molto vivido. Finché realtà e creazione artistica si confondono pericolosamente.

 

Logo Graphe.it Edizioni

 

I sogni de Il demone di carta

Il tema centrale della storia è senza dubbio quello dei sogni: i due protagonisti de Il demone di carta si lasciano trasportare nei loro viaggi onirici in modo così totale che anche la loro vita di tutti i giorni ne viene suggestionata, rendendoli quasi schiavi delle visioni notturne.

Lo stile di Luigi Milani è accattivante e misterioso e induce il lettore a leggere la storia tutta d’un fiato, poiché racconta, passo dopo passo, la discesa di un uomo disperato e preda della sua fissazione verso lidi sconosciuti e incomprensibili. La storia, pur essendo brevissima (circa 15 pagine), risulta scorrevole e coinvolgente, con un finale aperto che calza a pennello.

L’unica perplessità è data dal prezzo di vendita dell’ebook, oggi nettamente fuori mercato per un racconto breve.

 

L’autore: Luigi Milani

Lo scrittore Luigi Milani, autore del racconto Il demone di carta (Graphe.it)

Luigi Milani, autore del racconto horror Il demone di carta (Graphe.it).

Luigi Milani è nato a Roma nel 1963. Tra i soci fondatori di Edizioni XII, cura la collana eTales per Graphe.it Edizioni e collabora con Kipple Officina Libraria.

Ha pubblicato racconti e romanzi per vari editori e su diverse riviste letterarie, tra cui Altrisogni: su Altrisogni n.4 è infatti apparso il racconto di fantascienza “H.H.”, mentre su Altrisogni n.5 è toccato all’horror “Fermata non prevista”.

Fra i suoi libri più recenti firmati come autore: La notte che uccisi Jim Morrison (Dunwich, 2014), Nessun Futuro (Dunwich, 2015), Solo il mare intorno (con Danilo Arona e Angelo Marenzana, Nero Press, 2016), Un altro futuro (Edizioni Scudo, 2016).

Il suo blog personale è False Percezioni.

 

Enza Sentito

Scheda dell'opera

mini-cover Il demone di carta, di Luigi Milani (Graphe.it)Titolo: Il demone di carta
Autore: Luigi Milani
Editore: Graphe.it
Pagine: 15
Prezzo: € 3,49 (ebook)
Link d’acquisto: ePub / Mobi
Sul sito dell’editore: Vai

VOTO GLOBALE:

 

Ti suggeriamo inoltre:

Condividi!

COMMENTA CON FACEBOOK

commenta